Photo booth anni 50

//Photo booth anni 50

Photo booth anni 50

Feste a tema: che passione

Organizzare una festa a tema non è semplicissimo soprattutto per la coordinazione dei dettagli di abbigliamento per gli invitati, se si decide anche per un dress code in tema, ma è una delle soluzioni che garantisce i risultati migliori in termini di gradimento e intrattenimento. I temi possono essere i più vari, ma le ambientazioni retrò solitamente sono le più suggestive e si possono raggiungere risultati davvero efficaci anche con pochi accorgimenti nei dettagli di allestimento e di ambientazione musicale.

Photo booth e gadget personalizzabili

I servizi di photobooth sono forse le soluzioni più adatte per l’intrattenimento di feste a tema, in quanto la passione per i selfie, comune un po’ a tutte le età, viene rielaborata da questo servizio per il divertimento creativo e la socializzazione spontanea. Niente di meglio soprattutto se si stanno indossando abiti d’epoca e, attraverso i siti internet che propongono il servizio, si possono anche scegliere tutta una serie di gadget in tema da indossare per la realizzazione degli scatti. Le foto realizzate possono essere raccolte in un book fotografico divertente che può essere personalizzato in modo da restare come un vero e proprio diario dell’evento, realizzato da tutti gli invitati.

Il furgoncino vintage

Se si sta allestendo una festa a tema anni cinquanta in uno spazio all’aperto, si può anche pensare di introdurre una delle’ultime novità dei servizi photobooth: il pulmino vintage originale degli anni cinquanta e sessanta adibito a cabina per le foto. Un vero pulmino Volkswagen originale attrezzato all’interno di fotocamera e stampanti, con sedili e arredamento in puro stile dell’epoca, che potrà diventare una vera attrattiva per tutto l’evento. Il pulmino, oltre ad essere il set ideale per una festa a tema di questo tipo, può anche essere utilizzato dagli ospiti per degli spostamenti nei dintorni del luogo della festa.

By | 2017-06-29T14:57:35+00:00 settembre 27th, 2017|Photo Booth|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment